💥 PROMO TARTUFO 💥

Acquista 250Gr di Tartufo fresco e ricevi una Salsa Tartufata Veg IN OMAGGIO!  Valida fino a Domenica!

Nella cucina italiana la pasta al tartufo è un grande classico, soprattutto nella stagione invernale, ma non solo. Oggi ti daremo tutti i consigli utili per prepararla, senza rischiare di sbagliare.

Pasta al tartufo: tutto parte dal tartufo fresco

La pasta al tartufo è sempre buonissima, ma quando viene preparata con i tartufi freschi è tutta un’altra cosa. E’ bene ricordare che si tratta di prodotti molto delicati, che vanno conservati nel modo giusto,  affinché non perdano il loro inconfondibile aroma.

Dopo aver acquistato il tartufo per la pasta, se non vuoi utilizzarlo subito, puoi conservarlo per alcuni giorni in frigorifero chiuso in un contenitore ermetico:

  • Senza lavarlo prima, avvolgilo in un foglio di carta assorbente.
  • Chiudilo in un contenitore ben pulito.
  • Mettilo nel ripiano meno freddo del frigorifero.
  • Ricordati di cambiare la carta una volta al giorno, per eliminare l’umidità.

In questo modo potrai conservare il tartufo nero per 6 – 7 giorni, e quello bianco (più delicato) per 4 giorni circa.

pasta al tartufo ricette

Pasta al tartufo: attenzione alla pulizia

Propio perché i tartufi sono funghi sotterranei, è molto importante lavarli nel modo più appropriato, cercando di eliminare tutti i residui di terriccio, stando però attenti a non rovinarli, in quanto sono molto delicati.

A seconda del tipo di tartufo, il discorso cambia un pò:

  • Il tartufo bianco che è il più pregiato e delicato, andrebbe pulito in maniera estremamente “leggera” solo con una spazzolina a setole morbide, evitando se possibile di passarlo sotto l’acqua.
  • Il tartufo nero, pur essendo anch’esso delicato, può essere pulito con un pò più di energia, sempre con uno spazzolino a setole morbide, passandolo sotto un filo di acqua fredda.

Una volta lavato, il tartufo va asciugato alla perfezione e, a seconda del tipo di pasta che si vuole preparare, va tagliato a sfoglie sottili con l’apposito affetta tartufi o grattugiato con una grattugia a grana fine.

pasta al tartufo consigli

Qual’è la pasta più adatta da fare al tartufo?

Gli amanti del tartufo lo utilizzano per condire qualunque tipo di pasta, soprattutto fresca: questa specialità è estremamente versatile in cucina, e si accompagna particolarmente bene alla pasta lunga come fettuccine, tagliatelle o strangozzi, oltre ad essere perfetto come farcitura per i ravioli. Generalmente per preparare la pasta viene utilizzato il tartufo nero, che regge bene le alte temperature, ma nessuno ti impedisce di usare quello bianco, a crudo, per guarnire il piatto finito.

Questo articolo è riuscito a farti venire l’acquolina in bocca? Allora smettila di stare con le mani in mano, e prova le nostre ricette di pasta al tartufo!

Hai bisogno di tartufo fresco o di salse e condimenti a base di questa specialità? Dai uno sguardo alle esclusive selezioni del nostro Shop Online: caviamo e commercializziamo i migliori tartufi umbri da più di 40 anni, portando sulle tavole degli estimatori prodotti di qualità, provenienti da una filiera di cui abbiamo il diretto controllo.

5% di Sconto
Nessun premio
10% di Sconto
50% di Sconto
C'eri quasi!
20% di Sconto
Nessun premio
5% di Sconto
Nessun premio
5% di Sconto
C'eri quasi!
5% di Sconto
Tenta la fortuna e vinci un premio!
Inserisci la tua email e gira la ruota. Questa è la tua chance di vincere dei coupon sconto!
Le regole del gioco:
  • Puoi girare la ruota una sola volta.
  • Se vinci, riceverai un'email con il codice sconto da utilizzare entro 3 giorni, non cumulabile con altri sconti o promozioni.
  • Riceverai massimo due email al mese con le nostre offerte speciali; potrai disiscriverti quando vuoi.